Di lunedi uggiosi e frolle al limone!

Le giornate uggiose sono sempre un pò tristi e noiose. Se ad essere piovoso è un lunedi… la cosa si fa ancora più seria!

Rallegriamo il tutto con un dolcetto… che fa sempre bene a spirito e corpo, soprattutto se questo è delizioso e senza troppe calorie.

A volte basta un semplice biscottino a far tornare il sorriso e la voglia di fare!

Io in certe giornate NO, impasto la frolla, la aromatizzo con la scorzetta del limone, e la inforno. Il suo profumo invade la cucina e tutto ricomincia ad essere a colori. Basta poco per far felice qualcuno. di certo basta questo per fare contenta me!

Buon inizio settimana a tutti!

La ricetta della frolla è particolarmente comune… pensavo infatti di non metterla. Ma poi… e se invece a qualcuno serve? allora eccovi la mia versione!

PASTA FROLLA

500 g  di farina 00

125 g di zucchero semolato

125 g di zucchero a velo

250 g di burro morbido

1 uovo intero

2 tuorli

un pizzico di sale

mezza bustina di lievito

una bacca di vaniglia

La scorza di un limone bio

Amalgamate la farina con i due tipi di zucchero, la buccia gratuggiata del limone, i semi della bacca di vaniglia e il sale. Incorporate il burro a tocchetti e impastate con le mani cercando di “sbriciolare” il burro. Quando ilcomposto sarà diventato sabbioso unite il lievito e mescolate, unite l’uovo intero e i due tuorli e inziate ad impastare fino a quando otterrete una palla. Se la cosa fosse troppo difficoltosa perchè asciutta allora aggiungete un cucchiaio di acqua fredda. Vi aiuterà ad impastare meglio. Creata la palla mettetela a riposare in frigo per mezz’ora, ben avvolta nella pellicola. Potete poi stenderla e creare i vostri biscotti, infornateli a 180°, per pochi minuti, fino a doratura.

Buona merenda!

Zucchette di pane!

Ho fatto il pane.
E’ stata la mia prima volta. Non ho molta dimestichezza con i lievitati. Vorrei averla, ma l’universo generalmente mi è avverso quando scarto un cubetto di lievito di birra. Di solito non lievita.
Il pane quindi, non avevo mai nemmeno immaginato di impastarlo… figuriamoci riuscire a sfornarlo!
Ma adoro le pagnotelle soffici, amo la zucca e mi rende sempre molto orgogliosa riuscire a dare forma alle cose; quando ho visto impazzare in rete queste meravigliose zucchette autunnali non ho saputo resistere. Mi son infilata nel primo supermercato che ho trovato, ho comprato quattro, si quattro, cubetti di lievito, perchè, nonostante ne bastino 10g, la sicurezza non è mai troppa! Dal fruttivendolo di fiducia ho preso la zucca più bella…. e ho iniziato a sperare e ad impastare….
La verità è che in cucina serve amore. Metti amore in quello che fai, ricevi amore mentre lo dai; possono nascere solo cose belle.

pane alla zucca lievitazione pane alla zuccaVi auguro un piacevolissimo, ma mostruoso, week end di Halloween. Spero stiate intagliando spaventose zucche arancioni nascosti sotto a bianche lenzuola. Divertitevi e commemorate.
Uno dei periodi più belli dell’anno, con le sue storie, colori e tradizioni…

Utilizzalo ANCHE cosi… **

economia domestica

*foto presa dal web

Eccoci al secondo appuntamento della rubrica “utilizzalo anche cosi…”
Come spiegato nella prima puntata, che troverete QUI, in questi articolo cerco di raggruppare per voi, ma anche per me, trucchi, segreti, alternative, idee… per una buona economia domestica, per un uso e un riuso alternativo di ciò che abbiamo abitualmente nelle nostre cucine!

*Per evitare che si formino grumi nella besciamella, utilizzate metà farina e metà fecola di patate.
*L’insalata si conserva bene per diversi giorni, se la pulite, la lavate e la scolate bene per poi conservarla in un contenitore di plastica, ponendo sul fondo una reticella e dei fogli di carta assorbente da cucina. La carta assorbirà l’umidità delle foglie mentre la reticella le terrà sollevate, impedendo loro di riprendere l’umido. Cambiare la carta assorbente una volta al giorno.
*Se vi si rompe un uovo che però al momento non dovete utilizzare, versatelo intero in un bicchiere e copritelo con dell’acqua fredda e conservatelo in frigorifero fino al momento dell’uso. Questo eviterà che vi vada a male.
*Si vi avanza del brodo e volete conservarlo in frigo, unitevi un cucchiaino di bicarbonato. Questo lo farà durare più a lungo.
*Non pungete mai la carne con una forchetta mentre cuoce, perché fareste fuoriuscire i liquidi nutritivi che la mantengono morbida.
*Se avete delle teglie in alluminio, ricordatevi di aggiungere delle gocce di limone all’acqua di lavaggio, le renderà più pulite e sgrassate. Assolutamente ricordatevi di non metterle mai in lavastoviglie, altrimenti le rovinerete.
*Dal fruttivendolo scegliete i limoni più rotondi, perché sono più succosi di quelli a forma ovale.
*Se volete arance e limoni più succosi, prima di spremerli immergeteli in acqua calda per qualche minuto.

Spero anche oggi di avervi fatto scoprire qualcosa di nuovo e di interessante!