Di pasta fresca e di messaggi…

Quella di oggi è semplicemente la voglia di condividere con voi, un messaggio che mi è stato mandato da una persona per me molto speciale, un’amica che adoro e che sa sempre dirmi la cosa giusta al momento giusto. ❤

Parole, le sue, che mi hanno fatto commuovere. Basta questo per gratificarmi e ricompensarmi. Io sono felice cosi.

whatsapp-message

Ma non mi sono scordata che a Natale avevo promesso anche a voi di farvi vedere cosa contenevano quei pacchetti:

pasta-fatta-casapasta-fatta-casaIo la pasta la faccio cosi:

300 g di semola di grano duro rimacinata, 100 g di farina tipo 0, 100 ml di acqua e una presa di sale. Lascio che l’impastatore amalgami gli ingredienti fino a quando renderà il tutto un pò sabbioso e un pò a straccetti. Ci penserà poi l’accessorio e la trafila a rendere il tutto dei carinissimi maccheroncini. Se ho del tempo a sufficienza, dopo aver impastato lascio riposare per almeno mezz’ora… in modo da aiutare la formazione del glutine e rendere il tutto più elastico.

E ragazzi, viene veramente buona, garantito.

Nonostante questo però, credo di non avere la ricetta perfetta. Credo che mi manchi qualche trucchetto… di quelli tramandati dalle brave massaie. Se c’è qualcuno tra di voi, che ama fare la pasta in casa, e vuole aiutarmi a migliorarla con qualche buon consiglio… io sono sempre qui! Comunque ripeto, è già molto buona cosi!

pacco-pastapacco-pasta

Dai lo so che siete curiosi di sapere anche cosa c’è dentro a quel bigliettino arrotolato…. non voglio farvi stare in pena, ecco qua:

ricetta

Crostata di ciliegie

Poi ci sono quelle sere che decidi di auto invitarti a cena da amici… e lo fai in tranquillità, perché tanto lo sai che ci rideranno su e ti diranno di si!
E sono le serate più belle… quelle in cui si ride, un po’ si diventa brilli e un po’ ci si racconta.
…però almeno il dolce dai, almeno quello lo devi portare…

Adoro fare crostate, qualsiasi sia la farcitura, sono sempre buone. Se poi nella dispensa delle marmellate, rigorosamente fatte in casa, ne trovi una di ciliegie, che era rimasta dimenticata li, per anni, in mezzo a tutte quelle più recenti… allora sarà sicuramente ottima!!! Il bello delle marmellate ben conservate è che praticamente non vanno mai a male.

E questa era stata sicuramente preparata da mia nonna.

Un vecchio barattolo che sprigionava profumo di amarene e di ricordi…

crostata-ciliegie

Perdonatemi, la foto non è delle migliori…

Rosa di fine ottobre…

Camminando, fotografando, canticchiando…

La chiamavano bocca di rosa
metteva l’amore, metteva l’amore,
la chiamavano bocca di rosa
metteva l’amore sopra ogni cosa.

°°°

C’è chi l’amore lo fa per noia
chi se lo sceglie per professione
bocca di rosa né l’uno né l’altro
lei lo faceva per passione.

°°°

E arrivarono quattro gendarmi
con i pennacchi con i pennacchi
e arrivarono quattro gendarmi
con i pennacchi e con le armi.

°°°

A salutare chi per un poco
senza pretese, senza pretese,
a salutare chi per un poco
portò l’amore nel paese.

°°°
E con la Vergine in prima fila
e bocca di rosa poco lontano
si porta a spasso per il paese
l’amore sacro e l’amor profano.

rosa bocciolo chiuso modsit

bocciolo rosa modsit

rosa modsit

rosa sbocciata modsit

Untitled1hghgg